Home Breaking news DAKAR 8 TAPPA: CHE VOLATA PER LA VITTORIA TRA MEO BRABEC E...

DAKAR 8 TAPPA: CHE VOLATA PER LA VITTORIA TRA MEO BRABEC E PRICE  

SHARE
L’ottava frazione di gara di oggi da Uyuni a Tupiza è di totali 585 km di cui 498 km si Prova Speciale. All’arrivo delle ore 12:32 Antoine Meo si conferma il più veloce vincendo la sua seconda tappa di questa Dakar 2018. L’italo francese della KTM riesce nel finale ad avare ragione dell’americano Brabec che precede d’un soffio l’australiano toby Price. Tra i colpi di scena odiermi; il ritiro per caduta e infortunio di De Soultrait e il forte ritardo accusato sempre per una caduta, di Quintanilla.
LA CRONACA
Bolivia Ore locali 06:01 Joan Barreda è il primo pilota prendere il via sulla pista nonostante il dolore a un ginocchio per una botta riportata ieri.
Ore 06:42 tutti i favoriti sono in speciale; Adrien Van Beveren, Kevin Benavides, Toby Price, Matthias Walkner, Xavier de Soultrait. Sarà una lunga sfida di 500 km che offrirà sicuramente novità, colpi di scena in una lotta serrata per la vittoria.
Ore 07:20 Meo prende il comando. L’italo francese della KTM dopo la vittoria di tappa prima della giornata du riposo a La Paz, oggi è partito molto forte tanto che dopo i primi 50 km di speciale fa segnare il miglior tempo con 10 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Toby Price. Debutto un po’ complicato in speciale, invece, per i piloti Yamaha, Adrien Van Beveren e Xavier de Soultrait staccati dopo 50 km di 2’30’’.
Ore 07:39 Meo passa in prinma posizione al 1 Controllo di Passaggio. Meo conferma la sua eccellente prova in questa prima parte della speciale odierna transitando al comando al 1 Controllo di Passaggio.  Dietro Meo segue a 1’11’’ Toby Price e a 1’15’’ Ricky Brabec. Joan Barreda, che guida il gruppo conferma di soffrire per il dolore al suo ginocchio limitando comunque  il suo distacco da Meo a 10’36’’, mentre il leader della generale Adrien Van Beveren, è in ritardo e ha un distacco di 4’38’’.
Ore 08:17 Antoine Meo conferma il migliore passagio al CP2 con 40 secondi da vantaggio su Toby Price. Buona prova anche per Ricky Brabec terzo a 1’49’’. Il leader della generale, Adrien Van Beveren, accusa invece un ritardo di 6’31’’.
Ore 08:24 colpo di scena e grande sfortuna per De Soultrait che al kilometro 171 della speciale cade. Il pilota della Yamaha si infortuna purtroppo alla gamba sinistra con sospetta doppia frattura anche allo stesso ginocchio. Soccorso dall’elicottero medico è trasportato al bivacco per le prime cure e maggiori accertamenti.
Ore 08:57 altro clamoroso colpo di scena; Pablo Quintanilla è fermo dopo una brutta caduta. Già attardato nella classifica generale, il pilota cileno della Husqvarna si ferma al chilometro 224 della speciale per una caduta in cui danneggia anche la moto.
Ore 09:23 Antoine Meo si ferma a fare il pieno di benzina al CP3 ma il suo vantaggio in classifica è ormai ridotto a circa 33 secondi dal velocissimo americano della Honda, Ricky Brabec. Toby Price è a 1’40’’, mentre a poco più di 4 minuti seguono Matthias Walkner e Kevin Benavides. Adrien Van Beveren passa invece a 7’31’’.
Al Controllo di Passaggio 7, la classifica generale assoluta VIRTUALE vede al comando sempre A. VAN BEVEREN, seguito da K. BENAVIDES a 16 secondi,  M. WALKNER a 05:02, T. PRICE a 07:43, BARREDA BORT a 07:52 e da A. MEO a 11:09.
Ore 09:53 Quintanilla riesce a ripartire dopo aver riparato la moto e rimessosi in sesto dalla caduta che gli è però costata circa un’ora di ritardo. Un vero peccato per il pilota cileno che prima della sua caduta viaggiava costantemente in quarta posizione, scivolando purtroppo oltre la 42 piazza.
Ore 10:14 Brabec passa al comando precedendo Antoine Meo di 26 secondi. Toby Price è sempre terzo a 35 secondi.
Nell’ipotetica classifica generale passa virtualmente al comando Toby Price con 47 secondi sul compagno di squadra Mathias Walkner, 2′:54″ su Kevin Benavides, 5′:54″ su Van Beveren e 9′:08″ su Barreda. Tutto è quindi sempre possibile.
Ore 10:47 al passaggio del CP4, l’americano Ricky Brabec è sempre al comando della speciale anche se Antoine Meo gli tiene corda accusando un distacco di soli 31 secondi seguito da Toby Price a 3’03’’.
CLASSIFICHE 8° TAPPA
1. A. MEO KTM in 05:24:01
2. R. BRABEC HONDA a 00:01:08
3. T. PRICE KTM a 00:02:45
4. K. BENAVIDES HONDA a 00:05:52
5. S. SVITKO KTM a 00:06:46
6. M. WALKNER KTM a 00:07:00
7. A. VAN BEVEREN YAMAHA a 00:08:44
8. BARREDA BORT HONDA 00:12:00
9. L. SANZ KTM a 00:14:15
10 J. AUBERT GAS GAS a 00:15:15
11. Monleon; 12. Mena; 13. DM Duplessis; 14. Farres; 15. Oliveras; 16. Barragan;
GLI ITALIANI
23. Alessandro Botturi (ITA) Yamaha +27’33”
24. Maurizio Gerini (ITA) Husqvarna +30’55”
27. Jacopo Cerutti (ITA) Husqvarna +32’23”
42. Alessandro Ruoso (ITA) KTM +01.15’47”
55. Fausto Vignola (ITA) Husqvarna +01.42’09”
72. Livio Metelli (ITA) Husqvarna +02.21’39”
83. Alberto Bertoldi (ITA) KTM +02.56’16”
CLASSIFICA GENERALE ASSOLUTA DOPO 8° TAPPE
1. A. VAN BEVEREN YAMAHA 27:22:03
2. K. BENAVIDES HONDA a 00:00:22
3. M. WALKNER KTM a 00:06:34
4. T. PRICE KTM a 00:07:35
5. BARREDA BORT HONDA a 00:08:01
6. A. MEO KTM a 00:09:56
7. S. SVITKO KTM 00:31:55
8. R. BRABEC HODA 00:31:58
9. G. FARRES GUELL KTM  00:45:52
10. J AUBERT GAS GAS 01:09:02
11. L SANZ KTM 01:31:25
12. D. OLIVERAS CARRERAS; 13. J. BARRAGS NEVADO; 14. O. MENA; 15. DM DUPLESSIS;
GLI ITALIANI
24. Alessandro Botturi (ITA) Yamaha +02.27’10”
26. Jacopo Cerutti (ITA) Husqvarna +03.39’45”
30. Maurizio Gerini (ITA) Husqvarna +04.27’07”
42. Alessandro Ruoso (ITA) KTM +01.15’47”
65. Fausto Vignola (ITA) Husqvarna +14.16’51”
84. Livio Metelli (ITA) Husqvarna +25.41’14”
90. Alberto Bertoldi (ITA) KTM +35.52’36”
Alexis Toni Montero: GPenduro.com
Foto KTM: PhotosDakar.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here