Home Breaking news EIC: ENDURO IN COMPAGNIA DIVENTA REALTA’ CON LE PRIME TESTIMONIANZE DEL PROGETTO...

EIC: ENDURO IN COMPAGNIA DIVENTA REALTA’ CON LE PRIME TESTIMONIANZE DEL PROGETTO AMBIENTE MAXIM

SHARE

Annunciato lo scorso dicembre in occasione della cerimonia di Premiazione dei Campioni Italiano Enduro 2017, “EIC – Enduro in Compagnia” è un progetto il cui scopo è quello di raccogliere la testimonianza di tutte quelle attività collaterali al mondo dell’Enduro con fine sociale che mette in rilievo l’amore del fuoristrada per l’ambiente promosso da Maxim.

“EIC” vuole raccogliere e raccontare le iniziative dei motoclub o dei singoli tesserati FMI per la tutela del territorio che ci circonda come la pulizia dei boschi, il ripristino di aree abbandonate, giornata di raccolta rifiuti ecc..
Ogni Motoclub potrà inviare al nostro ufficio stampa tutta la documentazione (comunicato, foto) relativa all’attività svolta e la stessa sarà pubblicata in un’apposita area dedicata all’interno del nostro sito internet www.italianoenduro.com.
Sigillo di questa importante iniziativa è il Protocollo di Legalità per la tutela del territorio firmato lo scorso 6 aprile in occasione degli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Maxxis tra il Comune di Castiglion Fiorentino e il Moto Club Castiglion Fiorentino Fabrizio Meoni.
In questi mesi abbiamo raccolto le testimonianze di diversi club che stanno lavorando alla preparazione di alcune prove del Campionato Italiano Enduro e del pilota Thomas Oldrati, che, di seguito, ci raccontano le loro attività volte alla pulizia e difesa del territorio.

MOTOCLUB 100 TORRI ALBA: Giorgio Barbero, Presidente del Motoclub 100 Torri Alba:
“I repentini cambi di temperatura fatti registrare nei mesi di febbraio/marzo nel nostro territorio, hanno turbato notevolmente l’equilibro della natura. Pioggia e neve hanno fatto cadere un numero importante di piante, soprattutto lungo il percorso che sarà interessato il prossimo 20 maggio dalla 2^ prova Major! Abbiamo lavorato duramente per ripulire i vari sentieri, e per questo voglio ringraziare tutti i volontari che si sono impegnati al massimo in questa attività”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here