Home Mondiale Enduro GRAN PREMIO D’ITALIA IN CHIAROSCURO PER TTR OFFICINE RIGAMONTI

GRAN PREMIO D’ITALIA IN CHIAROSCURO PER TTR OFFICINE RIGAMONTI

SHARE

Il Gran Premio d’Italia a Edolo (BS), sesta prova del Mondiale Enduro, è stato all’insegna della sfortuna per TTR OFFICINE RIGAMONTI TEAM.

I piloti della formazione piemontese diretta da Thomas Gianotti, team manager e responsabile tecnico, non sono purtroppo riusciti a brillare nonostante i presupposti positivi della vigilia.
Mirko Spandre, nella Junior EJ2, dopo il promettente ottavo tempo registrato nel Super Test di venerdì, nel corso della prima giornata di gara è stato costretto al ritiro per una contusione alla mano sinistra recentemente operata dopo una frattura. Spandre ha così dovuto dire addio al sogno di ben figurare nella gara di casa in quanto vive e abita a una quarantina di chilometri da Edolo.

Nella classe Youth Enrico Rinaldi è invece riuscito a portare a termine le due giornate collezionando una quattordicesima e una tredicesima posizione: due risultati in linea con i programmi di crescita della squadra.

Ora il Mondiale si ferma due settimane e tornerà il 22 e 23 settembre in Francia, a Methamis, per la penultima prova della stagione con una due giorni articolata il sabato con una prova di Enduro Sprint, mentre  la domenica con un Cross Country.

MIRKO SPANDRE
“Sapevo di poter fare bene nel GP di casa, ma ho preso una forte botta al polso già infortunato. Ringrazio il team, Gianotti e tutti gli sponsor della squadra per il lavoro. Speriamo finisca questo periodo di sfortuna. Ora ci aspettano due settimane di stop e poi ripartiamo dalla Francia”.

ENRICO RINALDI
“Speravo di riuscire ad entrare nella top ten della EY, ma nonostante in alcune speciali mi sono trovato bene a guidare sul fango, nell’Enduro Test era veramente difficile rimanere in piedi. Con la squadra stiamo facendo un ottimo lavoro e continuiamo a prepararci al meglio per il GP di Francia”.

THOMAS GIANOTTI
“Speravamo in un risultato diverso, ma la sfortuna e la pioggia hanno pregiudicato la gara di Spandre, mentre Rinaldi ha fatto del proprio meglio. Un GP in parte complicato, ma purtroppo le gare sono anche queste. Peccato perché avevamo un potenziale alto qui a Edolo: sia Spandre, che Rinaldi potevano fare una bella prova, ma le cose sono andate diversamente. Speriamo di riscattarci ripartendo con più fortuna dalla Francia”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here