Home Breaking news CLAUDIO TERRUZZI ANNUNCIA IL RITIRO DALLE GARE E RINGRAZIA GLI ENDURO BOYS...

CLAUDIO TERRUZZI ANNUNCIA IL RITIRO DALLE GARE E RINGRAZIA GLI ENDURO BOYS PER LA SOLIDARIETA’ ALL’OSPEDALE PAPA GIOVANNI DI BERGAMO

SHARE

Una giornata speciale, quella di domenica 21 giugno, per un’iniziativa ancora più speciale! Del resto non è necessario vincere quando non ci sono le corse. Sono appuntamenti esperienziali, impegni di cuore, automatismi dettati dalle difficoltà dello sport trasmessi alla vita.

Claudio Terruzzi insieme agli Enduro Boys, in effetti, non hanno vinto nessuna gara, ma hanno ottenuto qualcosa di più che va oltre il semplice gradino più alto del podio.

Si, perché questo gruppo ha contribuito a una donazione benefica in favore dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

Vulcanico e celebre pilota di enduro e della Dakar in Africa, Claudio Terruzzi ha così voluto radunare il gruppo di piloti della vecchia guardia che insieme a lui hanno sostenuto la raccolta fondi donata all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo frutto della raccolta di oggetti, capi di abbigliamento, caschi, che si sono aggiudicati alcuni collezionisti e sostenitori tra cui il Moto Club Arcore.

Tutti accomunati non solo da spirito sportivo, ma sociale con un impegno collettivo che acquista ancora più valore per la presenza al raduno tenutosi a Besana Brianza del Professor Luca Lorini, tra gli EROI della lotta contro la pandemia del Coronavirus dell’Ospedale di Bergamo.
Ricordiamo che il Prof. Lorini è anche pilota praticante, con due Sei Giorni all’attivo (2016 Spagna, 2019 Portogallo), grande appassionato di enduro e affezionato Cliente KTM la cui 250 4T moto è curata/assistita dal Team Farioli.

Al raduno organizzato da Claudio Terruzzi hanno partecipato campioni del calibro di: Andreini, Andrioletti, Petrogalli, Ferrari, Brissoni, Gritti, Gagni, Perego, Oldrati, Muraglia, Grasso, Saravasi, Salvi, Cecconi, Rottigni, Laureati, Miccheli, Rossi, Pellegrinelli, Passeri, Sala.
Nell’occasione Terruzzi ha annunciato a sorpresa il suo ritiro dalle competizioni causa un serio infortunio di cui è stato purtroppo protagonista circa due mesi fa.
Sul suo ritiro dalle gare, il commento del Prof. Lorini è però stato abbastanza chiaro:
“Ci sono stati grandi piloti, anche nella Formula Uno, che dopo aver annunciato il proprio ritiro dalle competizioni, sono ritornati alle gare più forti e più motivati, vincendo altri titoli!……
La storia continua

Isidoro Trapletti: GPenduro.com